Api, vespe e mosche: impariamo a distinguerle

list In: Apicoltura Laterza: Api e Prodotti Pubblicato: comment Commento: 0 favorite Visualizzazioni: 158

Le api sono creature meravigliose, il loro ruolo all’interno del nostro pianeta è davvero insostituibile. Esse come altri insetti impollinatori, contribuiscono allo scambio di polline di fiori e piante che riescono in tal modo a riprodursi e a fornire cibo a noi tutti esseri viventi.

Ma come si distingue un’ape? Anche se può sembrare scontato, riconoscere un’ape da un altro insetto in realtà può apparire difficoltoso a causa di somiglianze di colori e aspetto molto accentuate tra le varie specie. Analizziamo meglio l’argomento.

Caratteristiche delle api

Le api più conosciute sono sicuramente le api da miele o la specie Apis Mellifera.  Ma le api non sono solo gli insetti che producono il miele ma anche tantissime altre categorie che appartengono alla super famiglia Apoidea.

Tra le caratteristiche di un’ape troviamo sicuramente un elemento interessante: il loro corpo è ricoperto di peluria. Questa particolarità conferisce loro un aspetto opaco e non lucido. La presenza di peli e setole è ricollegabile a un fattore di natura evolutiva. Le api si nutrono di polline e nettare, la peluria sul corpo in questo caso, diventa davvero vantaggiosa. Durante la raccolta del polline infatti, i peli intrappolano facilmente la sostanza da piante e fiori, un po' come se il corpo fosse una spazzola. Proprio per questo motivo, rispetto ad altri insetti impollinatori, il loro lavoro è molto più efficiente e intenso. Una volta raccolto il polline le api possono trasportarlo attraverso delle pallottoline attaccate sulle zampe. Il lavoro di un’ape è davvero insostituibile.

Le caratteristiche principali di un’ape sono le seguenti:

  • Presenza di due antenne;
  • Possesso di quattro ali;
  • Sei zampe;
  • Un pungiglione (ad esclusione dei fuchi).

Questi sono gli unici elementi comuni, uguali per tutte le api, per quanto riguarda altri fattori invece come ad esempio dimensioni, forme e colori, in questo caso sono estremamente variabili. Anche per quanto riguarda le abitudini esistono api differenti tra loro. È possibile riscontrare grandi sciami o gruppi ma anche api solitarie che sopravvivono in autonomia.

Quante specie di api esistono?

Esistono tantissime specie di api diverse presenti in tutto il mondo a differenza delle zone più fredde della Terra come a esempio l’Antartide che non offre le condizioni favorevoli per il loro insediamento. Oltre a questa eccezione, è possibile riscontrare la presenza di api in ogni zona del globo. Se ti stai chiedendo quante specie di api esistono la risposta è: circa 20.000! Davvero tantissime!

Vespe e Calabroni

Distinguere una vespa da un’ape è possibile soprattutto grazie a indizi comportamentali. Le api possono definirsi come insetti vegetariani in quanto si nutrono esclusivamente di nettare e polline o di altre proteine di origine vegetale. Per quanto riguarda le vespe invece, esse si cibano anche di proteine animali e potrebbero essere attratte perciò anche dal nostro cibo in tavola. Se durante un pranzo all’aperto notate insetti a strisce  avvicinarsi a vostro cibo come carne o pesce, si tratterà sicuramente di vespe e non di api.

Anche nel caso delle vespe, esistono tantissime specie diverse, alcune innocue altre davvero pericolose sia per le api che per l’uomo. Tra questi in Italia possiamo trovare il calabrone europeo chiamato Vespa crabro presente in tutto il territorio nazionale, ma anche il pericolosissimo calabrone asiatico o Vespa velutina segnalata dagli apicoltori in varie regioni dell'Italia Nord occidentale. Le vespe in genere non hanno alcuna peluria sul corpo che appare molto più lucente e dai colori vividi.

Mosche e altri insetti

Per quanto riguarda le mosche, a differenza delle api e delle vespe, esse non appartengo all'ordine degli Imenotteri, ma a quello dei Ditteri. Alcune specie di mosche presentano delle somiglianze sorprendenti con le api, soprattutto per quanto riguarda la forma del corpo e i colori. La differenza sostanziale è che le mosche non hanno alcun pungiglione, posseggono delle antenne molto corte e degli occhi molto grandi. Altra differenza è nelle ali, le mosche ne posseggono solamente due e non quattro. Per questo motivo, esse producono anche un ronzio nettamente diverso.

Importanza delle api nell’ecosistema

Il ruolo delle api all’interno dell’ecosistema è davvero essenziale. Questi bellissimi animali contribuiscono non solo a mantenere equilibrio e biodiversità ma anche al sostentamento di noi esseri umani. Circa un terzo del cibo mondiale a disposizione dipende proprio dal lavoro delle api.

Api e impollinazione: un elemento essenziale per il pianeta

Data l’enorme importanza del lavoro svolto dalle api è vitale imparare a tutelarle e a fare in modo che non scompaiano. Negli ultimi anni infatti si è registrato un calo impressionante riguardo al numero di api presenti sul pianeta. Si tratta di dati che preoccupano molto i biologi di tutto il mondo. L’impollinazione è un processo inimitabile, essenziale per la sopravvivenza della nostra Terra. Per questo motivo sono numerosi gli interventi attuati in merito a questa tematica come ad esempio la riduzione di diserbanti o elementi chimici utilizzati in agricoltura che indeboliscono le api. L’agricoltura intensiva abbinata all’utilizzo di agenti aggressivi ha creato un ambiente sempre più sfavorevole per le api che, in vista di ciò hanno subito dei danni.

Sei un apicoltore? Acquista api regine direttamente online!

Se sei un apicoltore e hai bisogno di api regine, nuclei, pacchi d’ape o sciami, puoi acquistare direttamente online! Apicoltura Laterza spedisce le sue api attraverso metodi professionali e veloci in tutta Italia ma anche in tutta Europa! Acquista subito! Puoi verificare le disponibilità di api in tempo reale cliccando qui.

Domenica Lunedi Martedì Mercoledì Giovedi Venerdì Sabato Gennaio Febbraio Marzo Aprile Può Giugno luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre

Nuovo Registro conti

Hai già un account?
Entra invece O Resetta la password