Come le api vedono i colori

list In: Apicoltura Laterza: Api e Prodotti Pubblicato: comment Commento: 0 favorite Visualizzazioni: 14486

Gli occhi delle api

Il modo in cui le Api utilizzano la loro vista è davvero molto interessante e costituisce ancora una fonte di studio e curiosità molto seguita per comprenderne a pieno le funzionalità.

Ogni ape possiede ben 5 occhi.

Moltissimi Imenotteri tra cui le api possiedono 5 occhi e questa caratteristica permette loro di muoversi agevolmente con una visuale che arriva a coprire i 360 gradi di angolazione.

I cinque occhi sono suddivisi in due occhi composti più grandi che si trovano nella parte frontale del capo e tre ocelli, più piccoli situati nella parte superiore.

La funzione di questi minuscoli organi visivi non va ricercata nella vista vera e propria, in quanto sono occhi primitivi, bensì aiutano l'insetto a riconoscere la luce polarizzata, consentendogli di rimanere in equilibrio in volo guidandolo lungo il suo viaggio.

La priorità nella loro vista non è dunque data dal colore e dalla forma degli oggetti e la visualizzazione di questi dettagli passa in secondo piano.

Gli ocelli funzionano anche in condizioni meteo proibitive, e permettono alle api di vedere anche in presenza di nuvole o nebbia, fornendo un ottimo aiuto all’insetto per ogni tipo di spostamento.

I colori percepiti dalle Api operaie e dalle api regine

Pur non essendo in grado di captare tutti i dettagli degli oggetti, questo insieme di occhi permette alle api di osservare l’ambiente circostante durante il volo, con un angolo di visione che si avvicina ai 360°.

Parlando di colori, inoltre, la gamma di colori che le api sono in grado di percepire è un po’ diversa dalla nostra.

È stato dimostrato che gli occhi di questi insetti hanno una minore sensibilità per il colore rosso che viene quasi del tutto non percepito.

Le api non sono dunque capaci di rilevare il colore rosso che viene visualizzato in altro modo. Questi insetti hanno però una maggiore predisposizione a visualizzare la gamma di colori facente parte dello spettro ultravioletto, colori che noi esseri umani non vediamo.

Gli occhi delle api sono calibrati in modo tale da consentire rapidi spostamenti in volo senza il rischio di sbattere su ostacoli naturali come rami, foglie o addirittura predatori, o antropici, quindi muri, steccati, tende parasole e quant’altro. Fanno eccezione le finestre, in quanto gli occhi delle api non sono in grado di percepire la presenza di un vetro.

Ma se le api NON possono vedere il colore rosso, come mai sono attratte dai papaveri?

Nonostante la scarsa se non inesistente capacità di visualizzare il colore rosso, il papavero è proprio uno dei fiori che più attrae le api, scopriamo il perché di questa contraddizione:

Le api non sono in grado di vedere il rosso, abbiamo però sottolineato che la loro particolare vista permette la visione dell’ultravioletto. Partendo dunque da questo presupposto, possiamo chiaramente spiegare la preferenza delle api per i papaveri, e per i fiori rossi in generale.

I fiori rossi, nella maggior parte dei casi, riflettono dei netti toni ultravioletti che gli esseri umani non vedono, ma le api sì.

Le api sono dunque attratte da quei fiori che riflettono in maniera spiccata i toni ultravioletti. Ecco spiegato come i papaveri attirano la loro attenzione e, oltretutto questi fiori sono anche un’ottima fonte di polline e nutrimento.

L’utilizzo delle antenne

Oltre alla vista, per il loro orientamento le api utilizzano molto le antenne.

Le antenne delle api sono dotate contemporaneamente del senso dell’olfatto e del tatto.

Sono orientabili, e permettono alle api di comprendere la forma degli oggetti, annusandoli: per loro una goccia e una striscia di miele hanno un profumo completamente diverso.

Proprio grazie alle antenne, le api riescono ad effettuare ad esempio la cura delle larve o la costruzione dei favi all’interno dell'alveare, anche al buio.

Data la loro importanza nelle percezioni e sensazioni, l’ape pulisce costantemente le sue antenne dal pulviscolo atmosferico.

Come gli apicoltori verniciano le arnie

In sintesi, dopo aver analizzato le caratteristiche della vista delle api, possiamo affermare che:

le api vedono solo quattro colori: giallo (arancio, verde giallastro) verde bluastro, blu e ultravioletto.

Per un apicoltore è molto importante tenere conto di questi fattori poiché possono rivelarsi utili per l’orientamento delle api.

Il colore è quindi fondamentale, per questo motivo gli apicoltori verniciano le arnie, disposte una vicina all'altra, con colori e disegni geometrici differenti per agevolare l'orientamento ed il riconoscimento delle stesse alle api.

Orientarsi è importante poiché accedere ad un’arnia sbagliata non facente parte del proprio sciame può essere un rischio per le api.

Quando un’ape operaia sbaglia arnia le viene generalmente consentito l’accesso per depositare il raccolto. In caso contrario, se un'ape regina, rientrando dal suo volo, si recasse in un’arnia sbagliata, correrebbe un grosso pericolo.

La presenza di un’ape regina in un’arnia sbagliata, sarebbe percepita come un pericolo. Non essendo riconosciuta dalle altre operaie, l’ape regina verrebbe uccisa dal resto dello sciame.

Acquistare api regine

Hai bisogno di Api regine per il tuo allevamento?

Acquista api Regine online!

Apicoltura Laterza si occupa della vendita di Api regine vergini e feconde di razza Buckfast e Ligustica.

È possibile inoltre acquistare nuclei e sciami d’ape, pacchi d’ape e miele all’ingrosso di altissima qualità.

Le nostre sono Api Italiane attentamente selezionate e in ottima salute. Ogni prodotto è spedito insieme a un certificato sanitario che ne attesta la qualità e la sicurezza.

Scopri di più nella nostra Home Page!

 

 

Domenica Lunedi Martedì Mercoledì Giovedi Venerdì Sabato Gennaio Febbraio Marzo Aprile Può Giugno luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre

Nuovo Registro conti

Hai già un account?
Entra invece O Resetta la password