Come si riproducono le Api

list In: Apicoltura Laterza: Api e Prodotti Pubblicato: comment Commento: 0 favorite Visualizzazioni: 238

La riproduzione è un fattore molto importante per ogni essere vivente. Parlando delle api la cui vita sfiora i 42 giorni all’incirca, riprodursi è un elemento chiave per la sopravvivenza della famiglia

Uno sciame forte è un gruppo di api composto da un numero elevato di componenti, anche 50 o 60 mila. Ma chi si occupa di produrre nuovi individui? A questa domanda esiste una sola risposta che è: l’ape regina.

L’importanza delle api regine

Le api regine sono come dei beni preziosi custoditi molto gelosamente dalle altre api. Il motivo è proprio legato alla riproduzione. Le api operaie infatti, non sono in grado essere fecondate e si occupano di atre mansioni relative al benessere dell’alveare e ovviamente all’accudimento della propria ape regina. Essa garantirà il ricambio di api per la sua intera esistenza deponendo le uova nelle celle con costanza. Da qui poi nasceranno continuamente nuove api o fuchi in base alle esigenze dell’alveare. La cosa sorprendente inoltre è che le api regine sono in grado di stabilire in anticipo quale sarà il sesso delle nuove nasciture. Da uova fecondate nasceranno api operaie mentre dalle uova non fecondate nascevano esclusivamente fuchi o maschi di ape che vedremo poi svolgere un ruolo marginale.

Come si accoppiano le api regine

Le api regine passano l’intera esistenza all’interno dell’alveare. I loro bisogni fisiologici sono soddisfatti dalle api operaie che si occupano proprio di tutto a partire dal suo nutrimento fino al mantenimento della temperatura costante. Le api regine quindi non hanno bisogno di lasciare l’alveare mai se non per una precisa motivazione che è quella dell’accoppiamento. L’ape regina si accoppierà una sola volta nella sua intera vita. Tutte le api sono sterili, la regina è la sola a poter essere fecondata, per questo il suo accoppiamento è un evento che rende euforiche tutte le altre api dell’alveare. Il processo di fecondazione della regina viene chiamato volo nuziale.

Il volo nuziale: come avviene

Il volo nuziale trasforma una regina vergine in un’ape regina feconda.

Al completamento della metamorfosi, l’ape regina esce dalla sua cella reale e dopo alcuni voli di orientamento, viene accompagnata da una folta schiera di api operaie. Le api poi si dirigono verso la zona dove la stanno aspettando i fuchi. Si, perché non vi abbiamo ancora detto che l’ape regina si accoppierà con tutti i fuchi degli alveari  circostanti e non con uno solo di essi. Prima dell’accoppiamento la regina inizierà a produrre feromoni come avviso destinato ai fuchi in relazione alla sua prontezza per la copulazione.

Dopo che i fuchi si saranno riuniti in un punto di raduno, inizierà il volo di fecondazione. Quest’ultimo  avverrà a turno e ogni fuco potrà avere l’onore di accoppiarsi con la regina. Ciò che accade dopo però è che ogni maschio d’ape, in seguito all’atto, lascerà il suo organo riproduttore attaccato alla regina e di conseguenza morirà nel giro di pochi istanti. Questo destino è riservato a tutti i suoi successori nel volo nuziale e quindi a tutti i fuchi che si accoppieranno con la regina. Qualora un fuco non fosse in grado di raggiungere la regina in volo o per qualsiasi altro motivo non sia capace di fecondarla, al suo ritorno sarà condannato a morte poiché le operaie in tal caso lo reputeranno inutile e smetteranno di fornirgli cibo. I fuchi non sono in grado di cercare nutrimento da soli.

Cos’è la spermateca

A differenza delle altre api, le regine sono provviste di una “spermateca”, una particolare sacca interna in cui immagazzinano il seme di fuchi. Dopo vari accoppiamenti la spermateca risulta piena e il seme contenuto all’interno basterà alla regina per produrre uova feconde per anni. Nel caso in cui l’accoppiamento non avvenisse in modo corretto, la regina inizierebbe a produrre solo uova non fecondate da cui avranno vita esclusivamente fuchi e non api operaie. In questo caso l’apicoltore dovrà per forza intervenire provvedendo alla sostituzione della regina che se continuasse a produrre solo maschi in breve tempo ci sarebbe uno spopolamento enorme. Senza la presenza di nuovi individui femminili, i fuchi lascerebbero l’alveare per andare alla ricerca di altre operaie che possano nutrirli e la famiglia scomparirebbe.

È importante dunque che la regina si accoppi nel modo corretto per poter garantire il ricambio di api nell’alveare.

Quante uova può deporre un’ape regina?

L’ape regina è in grado di deporre un quantitativo grandissimo di uova giornaliere. Una regina in buona salute produce circa 1500 uova al giorno! Un numero davvero elevato! Dalle uova deposte nelle celle si svilupperanno le larve che poi, dopo varie mutazioni e il completamento della metamorfosi diventeranno api adulte.

Vendita api regine feconde

Apicoltura Laterza provvede alla produzione e alla vendita di api regine feconde o api vergini, sciami, nuclei, pacchi e famiglie di api. Spediamo in tutto il territorio italiano ma anche in tutta Europa. Le nostre api Buckfast e api Ligustiche sono un prodotto ricercato. Ti forniremo un certificato sanitario insieme a ogni tuo ordine. La spedizione avviene attraverso mezzi professionali che garantiscono agli animali di mantenere uno stato di salute ottimale. Per acquistare api online, ti basterà visitare la nostra sezione Api regine e selezionare il prodotto desiderato e la data di ricezione.

Se hai bisogno di ulteriori informazioni puoi sempre contattarci accedendo alla nostra sezione Contatti.

Domenica Lunedi Martedì Mercoledì Giovedi Venerdì Sabato Gennaio Febbraio Marzo Aprile Può Giugno luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre

Nuovo Registro conti

Hai già un account?
Entra invece O Resetta la password