È vero che le api non dormono mai?

list In: Apicoltura Laterza: Api e Prodotti Pubblicato: comment Commento: 0 favorite Visualizzazioni: 226

Le api sono animali molto laboriosi. Ci basta osservarle per comprendere almeno in parte che il loro lavoro nell’arco della giornata non finisce mai.

Il mondo delle api è disciplinato da meccanismi troppo perfetti di collaborazione e divisione dei ruoli con ritmi sorprendenti. Alcuni sono arrivati a credere che le api non dormissero affatto. In realtà non è esattamente così. Anche esse, come tutti gli animali, hanno dei ritmi fisiologici che richiedono dei momenti di riposo.

Il riposo delle api

Il riposo delle api però, non è esattamente come il nostro o quello di altri esseri viventi ed avviene per motivi ben precisi. Il sonnellino notturno serve loro per attuare compiti importanti che richiedono un’efficienza maggiore nell’esecuzione.

Prima di tutto va detto che nelle api operaie, la durata e la qualità del sonno sono fortemente condizionate dal ruolo che ricoprono nell’alveare. In base al loro compito infatti, le api potranno permettersi o meno di riposare per breve tempo. Più avanti analizzeremo come sono suddivise le varie mansioni in uno sciame e quali sono gli elementi essenziali per la sopravvivenza di un alveare.

Api Regine e api operaie

All’interno di uno sciame o una famiglia di api, l’ape regina ricopre da sempre il ruolo più importante di tutto l’alveare. Il suo lavoro è unicamente indirizzato verso la deposizione di uova che non si ferma mai per mesi. Le api regine sono in grado di produrre più di 1500 uova al giorno! La nascita di tutti questi nuovi individui farà crescere lo sciame e lo manterrà forte per la sopravvivenza. Nel contempo, il ruolo delle operaie è altrettanto essenziale. Esse si dividono in sottogruppi operanti in diverse categorie di mansioni. L’essenza primaria del loro lavoro è sempre quella di mantenere la regina in uno stato di salute ottimale e di proteggere l’alveare. Un’ape regina senza le sue operaie non sarebbe in grado né di svilupparsi, né di sopravvivere da sola, nemmeno allo stadio adulto.

Il funzionamento dell’alveare, come abbiamo visto richiede instancabile lavoro e forte operatività. Nonostante ciò, anche le nostre amate lavoratrici hanno bisogno di brevi soste per il riposo.

Anche le api dormono: ma perché?

Prima del 1983 non si era a conoscenza del fatto che le api dormissero. Dopo attenti studi da parte di biologi esperti, abbiamo ottenuto una grande quantità di informazioni.  Gli scienziati infatti si sono molto appassionati nei riguardi di questo aspetto della vita delle piccole operaie.

Ci si potrebbe chiedere il motivo per cui le api dormano. I ricercatori hanno dimostrato come il sonno non sia tanto necessario alle api per la conservazione delle proprie energie quanto per consentire loro un corretto svolgimento delle proprie funzioni fisiologiche. Tra queste funzioni troviamo soprattutto il loro orientamento che funziona attraverso un metodo chiamato “danza delle api”.

Energie per l’orientamento

La danza delle api è costituita da una serie di movimenti circolari di volo utilizzati dalle api come forma di comunicazione. Quando le api vanno alla ricerca del cibo, tornano poi in alveare per comunicare allo sciame verso quale luogo spostarsi per accedere alla fonte di nettare.

 Bene, per comunicare il luogo in cui il gruppo deve recarsi, le api effettuano questo insieme di movimenti aerei danzanti, che servono a indicare con precisione, in base all’angolazione e al numero di giri effettuati, la direzione in cui proseguire. Si tratta di una forma comunicativa davvero affascinante. Secondo gli scienziati si tratterebbe di un compito alquanto faticoso per le api che avrebbero bisogno di più energie per eseguirlo con precisione.

Durante i movimenti infatti vengono indicate sia la direzione che la distanza verso la fonte di cibo e l’imprecisione potrebbe fornire una posizione inesatta. Le api si orientano grazie alla luce del sole, riuscendo a percepire i punti cardinali attraverso la posizione di quest’ultimo. Le api inoltre sono in grado di rilevare la posizione del sole anche nei giorni di cielo coperto e nuvoloso poiché riescono a percepire la luce polarizzata proveniente dai raggi di luce.

Le api dormono per pochissimi minuti in un lasso di tempo che varia da 1 a un massimo di 15 minuti. Gli studi hanno dimostrato come durante il sonno avvengano processi di consolidazione della memoria relativi alla posizione delle fonti nettarifere, alla memorizzazione degli odori e ad altri dettagli relativi ai fiori che hanno bottinato. Il riposo dunque è utile loro anche per una maggiore lucidità e per una buona conservazione della memoria.

I ruoli delle api in alveare

Come già detto il riposo in alveare non è per tutte e dipende dai ruoli ricoperti nella famiglia. Le api nutrici ad esempio, non hanno tempo di riposare poiché durante il giorno ma anche durante la notte esse si occupano di nutrire le larve presenti nelle celle. A differenza loro, le api esploratrici e bottinatrici hanno un po’ più di tempo per il riposo notturno.

Si un apicoltore?  Hai bisogno di acquistare api online?

Se la tua curiosità verso l’argomento è frutto del tuo lavoro di apicoltore e ti ha portato fin qui, ti comunichiamo che con Apicoltura Laterza potrai non solo restare aggiornato su tutte le news, i consigli e le curiosità sul mondo delle api ma anche acquistare online!

Ci occupiamo dell’allevamento e della vendita di api regine, nuclei, sciami e pacchi di api. È possibile acquistare api regine feconde e vergini sia nella razza Buckfast che Ligustica. Le nostre api sono un’eccellenza del settore. Spediamo con metodi altamente professionali e sicuri in tutta Italia ma anche in Europa. Scopri di più sui nostri prodotti visitando la pagina relativa alle disponibilità in tempo reale e acquista subito!

VISUALIZZA DISPONIBILITÀ API

Domenica Lunedi Martedì Mercoledì Giovedi Venerdì Sabato Gennaio Febbraio Marzo Aprile Può Giugno luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre

Nuovo Registro conti

Hai già un account?
Entra invece O Resetta la password