Le regole di un buon apicoltore

list In: Apicoltura Laterza: Api e Prodotti Pubblicato: comment Commento: 0 favorite Visualizzazioni: 335

Com’è la vita di un apicoltore? La dedizione verso le api e l’intero settore, sono elementi che richiedono uno stile di vita davvero impegnativo. Come tutti sappiamo il lavoro nel settore apistico è un’attività che richiede pazienza e molta esperienza.

La prima cosa di cui un buon apicoltore fa tesoro è sicuramente un buon bagaglio conoscitivo di informazioni. Essere adeguatamente preparati sulla biologia delle api, sui comportamenti degli sciami e sulla vita di questi esseri in generale è il primo passo per iniziare. Analizziamo in seguito alcuni elementi importanti da non dover mai trascurare.

Api regine: l’elemento chiave

La sopravvivenza ma anche la produttività di uno sciame dipende senza dubbio dall’attività dell’ape regina. Essendo al centro della vita di un alveare, la regina merita la massima priorità di controllo all’interno dell’allevamento. Nel mondo animale l’ape regina svolge un ruolo dominante. Importantissimi sono infatti i controlli relativi alla sua produttività di uova che permette il ricambio di api e la forza numerica delle colonie.

Controllare le famiglie e i nuclei di api

È sempre opportuno verificare lo stato di salute delle famiglie di api. A tal proposito vorremo sottolineare come molto spesso l’insorgere di determinate malattie sia collegato a fattori controllabili come ad esempio uno stress alimentare che indebolisce le api. Quando in alveare è presente molto nettare infatti, viene stimolato anche il comportamento igienico degli animali, che puliscono e liberano le celle. Al contrario l’assenza di raccolto porta a mantenere più facilmente nell’alveare materiale contaminato. Un buon apicoltore controlla con costanza lo stato delle sue api e interagisce fornendo loro tutto ciò di cui hanno bisogno.

Attenzione verso i bisogni dello sciame

È importante che gli apicoltori dunque non facciano mai mancare il giusto nutrimento alle api e che le mantengano sempre nel pieno delle loro forze. Per questo motivo è essenziale anche scegliere una buona postazione delle arnie che fornisca un’alimentazione ricca e costante. Fonti di polline di varie specie nelle vicinanze sono un’ottima prerogativa. Una buona postazione deve inoltre possedere un clima salubre privo di sbalzi termici eccessivi o di umidità.  Altro fattore importante è la presenza di fonti d’acqua non inquinata, per rinfrescare l’alveare d’estate e per mantenere al meglio le api.

La parte più delicata è contenuta però nel comprendere i margini di intervento all’interno dell’allevamento. In apicoltura è importante che l’apicoltore operi in simbiosi con le proprie api. Il giusto equilibrio di interazione sta nel conoscere bene i momenti in cui intervenire e quelli in cui lasciar scorrere il naturale proseguo delle cose. L’attività di un allevatore infatti non deve essere fonte di disturbo per gli animali. In alcuni casi infatti capita che l’attività dell’apicoltore debba essere limitata per non intralciare alcuni processi biologici delle api. Il tipico rappresentativo è ad esempio l’introduzione di una nuova regina nello sciame che richiede alcuni giorni di allontanamento per far si che l’accettazione avvenga nel modo corretto e che l’ape regina sia integrata nel gruppo di api senza disturbo.

Ci sono poi altre casistiche come anche l’accoppiamento della regina in cui l’allevatore lascia che lo sciame prosegua secondo i propri ritmi naturali senza intervenire. I processi che avvengono naturalmente e non artificialmente garantiscono sempre prospettive migliori nei risultati di produzione.

Normative e obblighi

Ogni attività apistica deve ovviamente essere conforme alla normativa del settore. Le buone pratiche di allevamento in apiario (BPA) consistono in una corretta gestione degli alveari posseduti, garantendo la salute delle api e al tempo stesso, permettono anche di ottenere prodotti dell’alveare di qualità, nel rispetto della salute del consumatore. L’utilizzo di attrezzature professionali rispettanti le regole vigenti è essenziale per ogni attività di questo tipo.

Sei un apicoltore? Acquista api regine online

Se possiedi un allevamento e hai bisogno di acquistare api regine online, il nostro consiglio è quello di affidarvi sempre a produttori di fiducia. Apicoltura Laterza si occupa della produzione di api regine vergini e api regine feconde di razza Buckfast e di razza Ligustica ma anche di nuclei e sciami e di materiale apistico. La qualità dei nostri prodotti è inimitabile. Forniamo assieme a ogni ordine un certificato sanitario che attesta l’ottima salute delle nostre api. Da buoni apicoltori quali siamo, ci impegniamo a spedire le nostre api unicamente attraverso metodi professionali. Il trasporto avviene in particolari mezzi con celle refrigerate che mantengono una temperatura ottimale per il benessere delle api e che garantiscono la consegna degli animali nel pieno delle loro forze minimizzando lo stress dovuto agli spostamenti.

Per acquistare online ti basterà visitare l’apposita sezione Api Regine oppure selezionare la categoria che ti interessa. Potrai poi aggiungere al carrello il prodotto a cui sei interessato e il periodo di ricezione, infine concludere l’ordine. Acquistare con Apicoltura Laterza è semplice! Siamo disponibili a fornirti supporto telefonico per ogni tua richiesta o dubbio.

Vuoi acquistare? Visita subito la pagina delle Disponibilità in tempo reale e ordina subito le tue api, se invece hai bisogno di ulteriori informazioni, contattaci!

Domenica Lunedi Martedì Mercoledì Giovedi Venerdì Sabato Gennaio Febbraio Marzo Aprile Può Giugno luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre

Nuovo Registro conti

Hai già un account?
Entra invece O Resetta la password