Quanto tempo vive un’ape Regina

list In: Apicoltura Laterza: Api e Prodotti Pubblicato: comment Commento: 0 favorite Visualizzazioni: 110

L’ape regina non è solo il cuore di funzionamento di tutto l’alveare ma possiede delle capacità tali che la rendono davvero speciale. 

La regina è in grado di produrre fino a 1500 uova giornalmente. Per questo motivo essa è definita come la mamma di tutte le api. Oltre alle sue prestanti caratteristiche fisiche relative alla riproduzione, l’ape regina possiede un corpo di grandezza maggiore, più resistente e più duraturo. L’ape regina vive per un tempo molto più lungo rispetto alle api operaie. La sua vita è mediamente racchiusa in un lasso di tempo che varia dai 2 ai 5 anni.

L’ape regina non sopravvive da sola

L’arco di durata della vita di una regina può essere influenzato da un gran numero di fattori come le condizioni climatiche, l’ambiente in cui è situato l’alveare e la sua efficienza nella riproduzione.

È bene sottolineare però che un’ape regina non è assolutamente in grado di sopravvivere da sola. Senza il suo sciame e l’accudimento continuo da parte della sua famiglia, essa non sarebbe in grado di resistere neanche un solo giorno. Le api regine non sono consapevoli del mondo esterno poiché la loro vita si svolge unicamente in alveare. Le api regine non sarebbero capaci ad esempio, di procurarsi del cibo, di raccogliere polline e trasformarlo in miele, e non sarebbero dunque in grado di sopravvivere a lungo in una situazione autonoma individuale.

Come funziona un alveare

All’interno di un alveare i compiti sono rigorosamente suddivisi e rigidi. L’alveare ruota attorno a un sistema perfetto. Proprio a causa di questa perfezione, non sono ammessi errori. Ogni ape ha un compito ben definito. Ci sono delle categorie di api differenti presenti in uno sciame ma non si tratta di una vera e propria gerarchia, ma bensì di una collaborazione ben catalogata e suddivisa.

La regina infatti non è una monarca e non è lei a pilotare la scelta delle sue api operaie. Anche se le operaie si prendono costantemente cura della loro sovrana, esse possono anche prendere decisioni autonome per il bene dell’alveare. Le api regine tendono a tenere sotto controllo le altre api della famiglia attraverso la produzione di feromoni. I feromoni sono particolari ormoni generati dalla regina che emettono una sensazione olfattiva in grado di comunicare con gli altri componenti dell’alveare. La produzione di feromoni serve ad attirare l’attenzione delle operaie che saranno sempre asservite ai bisogni della sovrana.

Quando però la regina diventa meno efficiente nella riproduzione, il resto dello sciame provvede immediatamente a creare una nuova regina dalle larve selezionate per questo ruolo. In questo caso le api agiscono autonomamente dalla loro regina adoperandosi per la sostituzione di quest’ultima con una nuova più giovane ed efficiente.

Quanto dura la vita un’ape da miele

La vita delle api da miele è differente da quella della loro regina. Un’ape vive in media per dai 40 ai 150 giorni che è un numero molto limitato rispetto ai cinque anni di un’ape regina. Attualmente lo stato di sopravvivenza delle api ha prospettive sempre meno confortanti. Negli ultimi anni le api hanno imparato a dover adattarsi non solo all’arrivo di nuovi predatori ma anche ai continui cambiamenti climatici.

Pungiglione e difesa

Ovviamente, come ben sappiamo la vita dell’ape è condizionata anche dalla sua difesa in relazione al modo in cui si utilizza il pungiglione. Quando le api si sentono minacciate utilizzano quest’ultimo come strumento di difesa. A differenza del pungiglione dell’ape regina che viene utilizzato per deporre le uova, quello delle api da miele in generale, costituisce una vera e propria arma per difendersi e non uno strumento di riproduzione di cui (a parte la regina) non ne sono capaci. Il pungiglione delle api è infatti ruvido e dentellato appositamente per penetrare con forza nella pelle o nel corpo di chi le fa sentire in pericolo. I fuchi o maschi dell’alveare, non posseggono alcun pungiglione e non sono dunque in grado di difendersi.

Quando un’ape utilizza il pungiglione nei confronti dell’essere umano… va in contro alla morte certa. Parlando in termini di anatomia riguardo al corpo delle api, il pungiglione è strettamente collegato al suo intestino. La nostra pelle presenta un tessuto elastico che non permette all’ape di retrarre il pungiglione che resta purtroppo conficcato nel derma. Insieme al pungiglione restano attaccate sulla nostra pelle alcune sue parti interne come le viscere e le ghiandole del veleno, quindi l’ape nel giro di poco tempo muore.

Quando le api utilizzano il pungiglione verso altri insetti, non ci sono pericoli di questo tipo poiché solitamente gli insetti sono dotati di esoscheletro e in questo caso, l’estrazione del pungiglione avviene quasi sempre senza difficoltà.

Perché ci sono sempre meno api?

La diminuzione di api all’interno dell’intero pianeta, sta attirando l’attenzione di tutti i migliori biologi e studiosi. Il numero di api si sta riducendo anno dopo anno. Il fenomeno di decimazione ha a che fare con motivazioni differenti riconducibili sicuramente all’inquinamento dell’ambiente e ai cambiamenti climatici. L’utilizzo spropositato di diserbanti e agenti chimici nel settore agricolo, crea un ambiente sempre meno ospitale per le api che sono costrette a far fronte anche all’arrivo di nuovi predatori. Non è raro che molte specie come ad esempio quella del calabrone gigante asiatico, abbiano cambiato habitat spostandosi verso luoghi diversi e danneggiando interi ecosistemi comprese le api.

Acquisto api online

Se sei un apicoltore e ti servono api regine per il tuo allevamento, ti informiamo che puoi acquistare api online ordinando direttamente dal nostro sito web.

Apicoltura Laterza si occupa della produzione e della verdita di api regine selezionate sia vergini che feconde. Disponiamo di api regine Buckfast e api regine Ligustiche di altissima qualità e completamente esenti da malattie.

Acquista subito accedendo alla nostra sezione: Api Regine

Domenica Lunedi Martedì Mercoledì Giovedi Venerdì Sabato Gennaio Febbraio Marzo Aprile Può Giugno luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre

Nuovo Registro conti

Hai già un account?
Entra invece O Resetta la password